ACEA sopruso conguaglio retroattivo 2006-2011

acqua-300x199 FACEBOOK

Sarò prolisso, eccederò volontariamente i particolari e sarò noioso ma dovete leggere tutto! FATELO. Non è possibile sempre lamentarsi e non informarsi. Ecco! voglio dare il mio contributo alla corretta informazione.

ACEA ATO2 ha dichiarato guerra a tutti gli utenti imponendo il proprio monopolio e controllo indiscusso sulla adduzione e depurazione dell’acqua.

Tutto è successo nel 2013 con una delibera della Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI) messo lì, guarda un po’, dallo stato italiano per regolamentare, controllare e vigilare sulle agenzie fornitrice i servizi e tutelare noi utenti finali.

La delibera ha di fatto autorizzato ACEA Ato2, che se ne è subito deresponsabilizzata, ad aumentare le tariffe idriche per i periodo a seguire, oltre a richiedere i conguagli tariffari per i periodi dal 2006 al 2011.

L’ACEA Ato2 ha tranquillamente ed immediatamente ottemperato alla delibera ed ha inviato a tutti i CONDOMINI ed utenti finali, unitamente le ultime bollette, un foglio, segnalando che avrebbe ottemperato a quanto descritto chiedendo conguagli tariffari applicando l’aumento in bolletta nell’ultimo semestre del 2014. L’ACEA Ato2 si è però preoccupata, in assoluta libertà, di nascondere detti importi nelle bollette a cui ha cambiato la metodologia di rateizzazione. Noi amministratori di condomini ci siamo visti bombardare gli studi di bollette MENSILI con somme abnormi rispetto la metodologia trimestrale preesistente e i normali importi consumati ma soprattutto preventivati nei vari bilanci annuali.

Naturalmente in qualità di amministratore di condominio di molti condomini ed avendo letto per giorni interi tutte le delibere di ACEA ATO2 e dell’AEEGSI, ho scritto ad ACEA ATO2 chiedendo spiegazioni e chiedendo la liceità delle richieste.

Sono stato convocato!

Mi è stato candidamente detto che l’ACEA ATO2 non poteva fare altro che ottemperare a detta delibera e che noi amministratori di condominio avremmo dovuto spiegare la situazione ai condomini. TUTTO QUI!

Il tutto si è tradotto in assemblee fiume, difficili da controllare visti gli aumenti che si sono tramutati in importi doppi ed addirittura tripli rispetto il normale.

Di fatto i condomini si sono trovati in una situazione di consumi fatturati non preventivati, conguagli compressi in pochi mesi, impossibilità per gli amministratori di condomini di contestare alcunché oltre che poter riscuotere in pochissimo tempi somme altissime e difficilmente riscuotibili.

Il tutto condito da un irrigidimento della ACEA Ato2 che in situazione così compromessa ha provveduto con estrema attenzione e solerzia ai distacchi idrici per morosità anche di una singola bolletta.

Nessuno ovviamente sa’ che tutti i condomini, in particolare a Roma, sono finiti i morosità proprio perche si sono visti piombare addosso fiumi di conguagli e nuovi costi per il consumo dell’acqua. Il tutto in un momento in cui l’Italia è in estrema difficoltà economica.

I condomini nelle varie assemblee mi riportano sempre la leggenda metropolitana che”… l’acqua è un bene primario e l’ACEA non può staccare l’acqua…….” Mai cosa è più falsa. L’ACEA Ato2 ha provveduto come detto, e sta provvedendo, a tutti i distacchi idrici infischiandosene sia della assurdità della richiesta in un momento storico assolutamente difficile per tutte le famiglie sia della prescrizione della richiesta. MA NESSUNO SA NIENTE E NESSUNO FA NIENTE.

ACEA ATO2 ha sapientemente evitato di pubblicare alcun che sul sito e/o di dare la dovuta informazione agli utenti finali a mezzo di tutti i mass-media oggi a disposizione.

Oggi quindi gli amministratori di condomini e i condomini si trovano in guerra con ACEA Ato2 per bere un bicchiere di acqua e per fare una semplice doccia pagando dove possibile l’acqua a peso d’oro.

Ma tanto come detto e come ogni lunedì post REPORT della GABBANELLI di RAI 3, Non succederà nuovamente NULLA!

Però Forza ROMA, Forza LAZIO!

Annunci